...torno sui miei passi...

 




IL GRANDE RITORNO IN TV
servizio di Roberto Catalano


Mercoledý 20 novembre 1996 Sono partito di corsa da Milano appena ho saputo della conferenza stampa dei Celebre a Roma: quando Adriano fa qualcosa, Ŕ sempre un'incognita, non si sa mai cosa pu˛ succedere. E' difficilissimo trovare biglietti o inviti per i suoi concerti, per le sue rarissime apparizioni in televisione. figuriamoci per le sue conferenze stampa ed io ero uno dei pochi fortunati ad averlo!
La conferenza era avvolta nel mistero pi¨ nero, doveva essere riservata ad un ristrettissimo numero di giornalisti e fotografi, ma quando Adriano Ŕ arrivato in viale Mazzini con l'inseparabile Claudia Ŕ scoppiato il finimondo. Pi¨ di cento persone gli sono andate incontro: uomini dei servizio d'ordine, curiosi e ammiratori, un esercito di fotografi; un vero e proprio bombardamento di flash da cui Adriano si proteggeva coprendosi scherzosamente col cappotto, un vero manicomio Dopo un quarto d'ora, ristabilitasi la calma, Ŕ iniziata finalmente la conferenza stampa ( durata circa mezz'ora ) nella quale il direttore della prima rete RAI Tantillo ha annunciato trionfalmente il grande ritorno televisivo di Adriano dieci anni dopo il celeberrimo "Fantastico 8".
Del nuovo programma sono trapelate solo poche notizie ed alcune indiscrezioni: si intitolerÓ "Il conduttore", avrÓ una scenografia riproducente un grande studio radiofonico con due partners femminili ( probabilmente Ambra e Mara Venier ) e due maschili ( forse Marco Presta e Antonello Dose ?), un maggiordomo ( il solito Gambarotta ), un complesso musicale e la possibilitÓ di interagire con il pubblico in studio e da casa e con emittenti radiofoniche autentiche da tutto il mondo. SarÓ dunque un varietÓ fuori dagli scherni, che inizierÓ il prossimo cinque aprile e durerÓ otto o dieci settimane ( a discrezione di Adriano Il compenso Ŕ top secret rientrante nella normalitÓ RAI ( anche se ovviamente il Celebre sarÓ il pi¨ pagato tra i normali). La conferenza si Ŕ conclusa con un nuovo assalto di fotografi a ritrarre Adriano e Claudia teneramente abbracciati. Poi, come per magia, Adriano spariva nel nulla lasciando dietro di sÚ una scia di mistero e curiositÓ per questo suo nuovo programma che si preannuncia rivoluzionario. Alle quindici, emozionato e contento, ero giÓ sul treno per Milano ancor pi¨ convinto che Adriano resta il pi¨ imprevedibile e carismatico personaggio dello spettacolo.
Sperando di potervi raccontare altro novitÓ, vi saluta il vostro inviato speciale.